Navigation Menu+

Danza orientale

4115_LaCAPRIOLA_Saggio_2015La danza orientale è una danza originaria del Medio-Oriente e dei paesi arabi, eseguita soprattutto, ma non esclusivamente, dalle donne. E’ considerata come una delle più antiche danze del mondo, soprattutto nei Paesi del Medio-Oriente e del Maghreb, come Algeria, Tunisia, Libano, Irak, Turchia, Marocco, Egitto.

In senso stretto, il termine indica la danza classica orientale che si è sviluppata nelle corti principesche del Medio-Oriente ma non solo. In un senso più vasto, può indicare tutte le forme che si conoscono al giorno d’oggi.

La danza orientale, (in arabo raqs al sharqi, danza orientale) è praticata in molte varianti, tra cui il Baladi, una danza del ventre da cabaret esclusivamente egiziana, l’Arabiya (l’orientale), anche noto come danza del ventre, e il Saidi, anch’esso esclusivamente egiziano. Quest’ultimo comprende il Tahtib, praticato solo da uomini, e il Raks Al Assaya, lo stile maschile che viene insegnato alle ballerine occidentali.

La danza orientale è tradizionalmente praticata dalle donne poichè esprime interamente femminilità , vitalità  e sensualità .

La danza orientale è unica nel suo genere: esistono diversi stili che cambiano a seconda del Paese dà origine, come la danza col velo. In generale, questa danza è caratterizzata dalla sinuosità  e dalla sensualità  dei movimenti: è di effetto sia con musiche ritmate che lente.

Attivati i corsi su vari livelli per adulti e, dal 2016, anche il corso per bambine ‘BellyPrincess’

Docente Maria Simona Silvestri