Martina Arletti

ESPERIENZA PROFESSIONALE

2018 – 2020: inizia a lavorare come apprendista nella compagnia Budapest Dance Theater. Con la compagnia ha preso parte a coreografie del repertorio come ‘Bolero’ coreografata da Raza Hammadi, ‘Boundless’ coreografata da Juhasz Peter, ‘Essence of the senses’ coreografata da Gustavo Oliveira, ‘Pinocchio’ coreografata da Bela Foldi, ‘Nutcracker’ coreografata da Bela Foldi, ‘Mother Holle’ coreografata da Bela Foldi. Ha anche preso parte alla nuova produzione di Lorand Zachar con il nome di ‘Lethatar’.

FORMAZIONE

  • Settembre 2017: inizia a studiare nell’Elite International Program del Budapest Dance Theater.
  • Luglio 2017: approfondisce a sua formazione partecipando al Summer Intensive di Emanuel Gat tenutosi a Catania.
  • Agosto 2015: approfondisce la sua formazione partecipando a IBStage – International Ballet Summer School di Barcellona, in cui per 3 settimane ha la possibilità di studiare con maestri di fama internazionale come Vincent Gros, Elias Garcia Herrera, Rinat Imaev, Larisa Lezhnina, Carlos Lopez, Piotr Nardelli, Xiomara Reyes , Samira Saidi per la danza classica;  Keith Morino e Pompea Santoro per la danza contemporanea.
  • Inizia la sua formazione presso la scuola di danza Ars Movendi Studio; nel 2013 è selezionata  ammessa al corso di Formazione Professionale tenuto da ModenaDanza durante il quale approfondisce lo studio della danza classica, curata da Stefano Mazzoli e Diana Gulezen, e della danza modern-contemporanea sotto la guida di Francesco Gammino, Laura Gibertini, Silvia Martiradonna, Sara Monari, Giovanni Napoli, Martina Ronchetti, Veronica Sassi e Alessio Vanzini.
  • I suoi studi sono affiancati da numerosi stage tenuti da maestri di fama internazionale, quali Breton Tyner Bryan, Elias Garcia Herrera, Igal Perry, Iride Sauri, Francesca Siega, Maurizio Tamellini, Simonetta Vaccara, Alice Valentin per la danza classica; Mauro Astolfi, John B, Eugenio Buratti, Marco Chiodo, Bruno Collinet, Annamaria Colombaretti, Macia Del Prete, Joeri Dubbe, Alessia Gatta, Raza Hammadi, Silvia Martiradonna, Giovanni Napoli, Francesco Nappa, Jon Ole Olstad, Philip Orsano, Michele Pogliani, Lorenzo Soragni, Lorand Zachar, Teri Janette Weikel per la danza modern-contemporanea; Daniela Paci per il conctat improvisation.

PERFORMANCES, PREMI E RICONOSCIMENTI

  • Nel Marzo 2017 si aggiudica il 1° premio al concorso internazionale Agliana Danza nella categoria modern seniores con “Di passaggio”, coreografia di Martina Ronchetti.
  • Nel Febbraio 2017 si aggiudica il 1° premio al concorso Città di Arezzo nella categoria solisti sezione coreografica con “Pure”, coreografia di Sara Monari.
  • Nel Novembre 2016 partecipa come ballerina solista allo spettacolo “Cittadine!” diretto da Arturo Cannistrà, in scena a Modena nel Teatro Comunale Luciano Pavarotti.
  • Nel Maggio 2016 si aggiudica il 2° premio al concorso Moncalvo in Danza nella categoria solisti modern senior con “Di passaggio”, coreografia  di Martina Ronchetti.
  • Nell’Aprile 2016 partecipa come ballerina solista e con la Formazione Professionale di ModenaDanza allo spettacolo “Accordo A3” di Francesca Siega, Simonetta Vaccara e Alessio Vanzini, in scena al Teatro Herberia di Rubiera.
  • Nel Dicembre 2015 si aggiudica il 2° premio al concorso Winter Dance nella categoria solisti seniores modern/contemporaneo con “Di passaggio”, coreografia di Martina Ronchetti.
  • Nel Novembre 2015 partecipa come ballerina solista allo spettacolo “Vittime de silenzio” diretto da Arturo Cannistrà, in scena a Modena nel Teatro Comunale Luciano Pavarotti.
  • Nel Maggio 2015 partecipa con la Formazione Professionale di ModenaDanza allo spettacolo “CoCoPro 1” in scena al Teatro Herberia di Rubiera.
  • Nell’Aprile 2015 si aggiudica il 2° premio al concorso Novaraindanza nella categoria solisti juniores modern/contemporaneo con “Come allora, ora…”, coreografia di Martina Ronchetti. Inoltre le viene assegnata una borsa di studio della durata di 1 settimana/ 1 mese per il Professional Training Program presso DanceHaus di Susanna Beltrami.
  • Nel 2015 partecipa anche, con la Formazione Professionale di ModenaDanza, al Gala in onore di Luciano Pavarotti diretto da Arturo Cannistrà.