Navigation Menu+

Maria Simona Silvestri

M.SIMONA SILVESTRI (Copia)Innamorata sin da bambina di ogni forma di danza e affascinata dalle discipline dedicate alla salute e al benessere psicofisico nel 2001 intraprende lo studio del Qi Gong, una serie di pratiche e di esercizi collegati alla medicina tradizionale cinese e alle arti marziali che prevedono meditazione, concentrazione mentale, controllo della respirazione e movimenti di esercizio finalizzati al mantenimento della buona salute tramite la cura e l’accrescimento della propria energia interna. A seguito del superamento di 3 esami e dopo 10 anni di intenso studio si diploma giovanissima presso la Federazione Italiana Medicine Integrate ed entra a far parte del primo albo in Italia di Trainer riconosciuti ed insegnanti di questa sconfinata e antichissima pratica.

Durante il percorso incontra, quasi per caso, la Danza Orientale ed in questa nuova passione trova immediatamente un nuovo strumento di lavoro, accrescendo il suo bagaglio di una disciplina dedicata in particolar modo al benessere femminile: emozioni che si trasformano in movimento con il conseguimento di tangibili risultati fisici e mentali.

Negli anni caratterizzati da un costante allenamento e dallo studio personale sulle origini della danza orientale ne acquisisce la padronanza degli stili e degli accessori, affronta lo studio e l’improvvisazione sui ritmi alla base del repertorio musicale di riferimento, conosce in modo approfondito sia il folclore che gli orientamenti più moderni ed infine scopre con curiosità le contaminazioni contemporanee con le altre danze.

La sua preparazione nella danza orientale si arricchisce con lo studio del Tribal (ATS e Gipsy Caravan) e del Fusion per un periodo di quattro anni. Frequenta inoltre i corsi di sbarra classica , un percorso di Danza Hula e Polinesiana presso “Atelier Les Soeurs Tribales” di Milano con Amanda Zapata e Wanda di Mana Tahiti , Danze Caraibiche e Latino Americane.

Prosegue la sua formazione di danza orientale in modo assiduo e continuativo con stages e lezioni di Maestri di fama nazionale ed internazionale Simona Minisini (fa parte del suo gruppo agonistico Club Sunshine di Palmanova, Udine) , Mona Habib, Mohamed Kazafy, Nesma Al-Andalus, Chiara Saccomanno, Perla Elias Nemer, Teresa Thomas, Khaled Mahmoud, Maria Dourountaki Maria Aya – Malema, Alexey Riaboshapka, Ansuya, Yamil Annum, Saida, Anusch, Ailema, Sandy D’Ali, Dorit Arobas, Giulia Mion, Barbara Pettenati, Olga Yuderkis, Katerina El Raheb, Laura Zaray, Kasia Bitirini Samara Hayat, Wael Mansour, Omaris, Randa Kamel, Amir Thaleb, Hania, Raqia Hassan, Azad Kaan, Jillina, Bozenka, … e continua ad aggiornarsi. La danza è in continua evoluzione.

Nel 2016 partecipa alle audizioni per la KAZAFY TROUPE ITALY ed entra a far parte della compagnia nazionale con l’obiettivo di diffondere e promuovere spettacoli teatrali di danza egiziana in Italia e all’estero.

Intraprende la carriera agonistica ed ottiene da subito ottimi risultati grazie al suo stile classico ed elegante. Tra i recenti titoli tre medaglie d’oro al Campionato Regionale FIDS 2015 Emilia Romagna in classe A in tutte e tre le discipline (oriental, folk e show), il terzo posto in categoria professionale al Festival internazionale Babylon Apulia Festival di Bari edizione 2015 ed edizione 2016, ai Campionati Italiani FIDS 2014 l’oro solista cl. B  nel folk e il bronzo per lo stile classico. Nel 2016 ai Campionati Italiani FIDS 4° classificata classe A nel folk e finalista classe A nell’oriental. Anche le sue allieve di tutte le età ottengono ottimi piazzamenti in classe amatoriale e preagonistica.

Maria Simona insegna regolarmente a Modena e tiene corsi privati, per piccoli gruppi e stages di approfondimento a vari livelli anche fuori sede. Durante le ore di lezione Maria Simona cerca un collegamento diretto tra il movimento e la consapevolezza di sè e della propria vitalità. Per seguire questo percorso adotta un metodo di insegnamento frutto dei suoi studi e della sua esperienza pluridisciplinare attento alle caratteristiche, alle esigenze ed ai progressi di ogni allieva, con molta cura della tecnica senza però dimenticare creatività’, divertimento e ironia.

 

“Colei che danza cammina sull’acqua e dentro una fiamma” (Garcia Lorca).